LOMBARDIA: Mini itinerario regionale a KM (quasi) 0 per il dopo-quarantena

In questo articolo vi ho spiegato il perché di questo nuovo progetto “a tutta Italia”.

Abbiamo messo a punto dei MINI-ITINERARI REGIONALI A KM (QUASI) 0 per tornare ad esplorare la nostra meravigliosa Italia nel dopo-quarantena.

Stiamo ormai per entrare nella tanto discussa “Fase 2”, che ci restituirà una seppur minima di movimento, almeno a livello regionale.

Sappiamo bene che l’Italia uscirà piegata da questa emergenza senza precedenti, e avrà bisogno di tutto il nostro sostegno affinché il turismo, uno dei settori chiave per la ripresa, possa rimettersi in piedi.

Del resto il nostro Paese straripa di bellezza e di luoghi bellissimi da visitare, in ogni singola regione. Se da un lato il dover limitare gli spostamenti ai confini regionali può sembrarci limitante, proviamo a vederla sotto un’altra luce: sarà un’occasione unica per spingerci a scoprire quei luoghi sconosciuti che si nascondono a poca distanza dalle nostre case. Quelli che magari a volte snobbiamo “perché tanto sono qua vicino, ci possiamo sempre andare”…e poi non ci andiamo mai. O ancora, sarà l’occasione per riscoprire con occhi nuovi i luoghi che già conosciamo, ma che sicuramente riscopriremo con occhi nuovi una volta usciti da questo periodo.

COMO 1

Quindi andiamo alla scoperta delle nostre regioni con dei mini itinerari in 5 tappe per scoprire e riscoprire la nostra bella Italia nel dopo-quarantena a bordo delle nostre case su ruote: siete pronti a partire?

Se volete recuperare le puntate precedenti:

  • Qui trovate l’articolo introduttivo a questo progetto;
  • Qui l’itinerario in Valle d’Aosta;
  • Qui l’itinerario in Piemonte;
  • Qui l’itinerario in Veneto;
  • Qui l’itinerario in Liguria;
  • Qui l’itinerario in Emilia Romagna;
  • Qui l’itinerario nelle Marche.

Proseguiamo il viaggio andando alla scoperta della…

LOMBARDIA: metropoli sì, ma anche natura

La nostra regione, la più martoriata dai colpi di questo virus che ha avuto il potere di fermare il mondo, a cominciare, nel nostro Paese, da questo che è il suo centro produttivo. Non vediamo l’ora di poter ricominciare ad esplorarla, tornare nei luoghi dietro casa e scoprirne di nuovi – perché la Lombardia è una regione davvero molto varia, dove si può tuffarsi nella movida e nella frenesia di una metropoli come Milano, ma anche oziare placidamente in riva al Lago o scalare la vetta di qualche montagna, o ancora visitare una delle belle città storiche come Bergamo, Cremona, Mantova, Brescia o Pavia.

VAL DI MELLO 3

Scopriamo insieme le 5 tappe del nostro mini-itinerario per il dopo-lockdown:

  • Milano non ha bisogno di presentazioni, è una città che non annoia mai, dove c’è sempre qualcosa da fare, qualche stimolo nuovo, qualche mostra da visitare o evento a cui partecipare. Qualunque sia la vostra passione o i vostri interessi, a Milano troverete pane per i vostri denti, su questo non ho dubbi.

CASTELLO

I grattacieli modellano lo skyline della città, ma accanto a questi non mancano gli spazi verdi e i bellissimi parchi.

E poi gli edifici-simbolo della città non smettono mai di stupire: a partire dal Duomo, passando dalla Galleria Vittorio Emanuele al Castello Sforzesco alla Basilica di Sant’Ambrogio, solo per citarne alcuni.

DUOMO 3

Il quartiere dei navigli è invece perfetto per pigre passeggiate e un buon aperitivo.

NAVIGLI

E c’è pure l’area camper! Si chiama New Park e mette a disposizione un comodo servizio navetta per la più vicina fermata della metropolitana.

  • Il Lago di Como, che dire? Se anche George Clooney ci ha preso casa, non sarà proprio un postaccio! I paesini che si affacciano sul lago offrono un colpo d’occhio davvero bellissimo, e anche la città di Como è molto piacevole per una passeggiata (da non perdere sotto Natale per l’evento Como Città dei Balocchi!).

C’è davvero l’imbarazzo della scelta tra i borghi che si affacciano sulle calme rive del lago, ed è molto bello ammirarli dal lago stesso, con una belle escursione in barca.

COMO 2

  • Il Lago di Garda è il secondo grande lago della Lombardia (anzi, in realtà per dimensioni è il primo d’Italia). Anche qui il panorama è da urlo e abbondano i luoghi interessanti da visitare e le attività per tutti i gusti.

LAGO GARDA

Si può visitare il Vittoriale degli Italiani, un complesso di edifici e giardini voluto da D’Annunzio. Ci si può rilassare alle Terme di Sirmione mentre si ammira il panorama del lago. E ovviamente i bambini impazziranno per i parchi di divertimento di questa zona, primo fra tutti Gardaland (che però è in Veneto, ne parliamo nell’articolo dedicato).

Sono diversi i centri lacustri perfetti come base per esplorare la sponda lombarda del lago: Salò, Desenzano, Limone solo per nominarne alcune. In tutta la zona abbondano camping (dai più spartani a quelli più attrezzati, con piscine e veri e propri parchi acquatici al loro interno) e aree sosta.

SIRMIONE

  • Bergamo e le valli che la circondano sono zone forse ritenute “minori”, ma che meritano assolutamente di essere scoperte all’insegna di quell’undertourism di cui si parla molto negli ultimi tempi. E anche perché queste sono le zone che hanno subito più pesantemente le conseguenze della pandemia di Covid-19, e il turismo sarà senza dubbio fondamentale nell’aiutare queste zone a rimettersi in piedi.

BERGAMO 1

In questo articolo vi parliamo di Bergamo e dintorni, con tutte le indicazioni per la sosta camper.

BERGAMO 2

 

Le montagne che circondano Bergamo sono uno scrigno di sentieri e piste ciclabili che faranno la gioia di tutti gli amanti della natura. Val Brembana, Val Seriana e le altre valli minori aspettano solo di essere scoperte e regalare panorami stupendi. A questo proposito, vi rimando alle tante proposte di passeggiate e trekking di Due Per Tre Fa Cinque: Daniela è un’esperta di queste zone, e nelle ultime settimane sta dedicando particolare attenzione a queste valli messe a dura prova dal virus.

BERGAMO 3

  • La Valtellina è un’altra gemma poco conosciuta ma che vale assolutamente la pena scoprire. Già solo perché è la patria dei pizzoccheri, merita una sosta, non pensate? Ma questa valle vi ripagherà anche con panorami stupendi – io ho un debole per quelli della Val di Mello, zona fantastica per passeggiare in mezzo alle montagne, anche con i bimbi.

VAL DI MELLO

Il Camping Sasso Remenno è ottimo per sostare in camper, e questa zona farà anche la felicità dei provetti (o aspiranti) climber. Infatti il Sasso Remenno è il più grande monolito roccioso d’Europa, che attira ogni anno climber da tutto il mondo.

VAL DI MELLO 2

Se vi è piaciuto il nostro mini-itinerario lombardo, restate con noi e scoprite anche quelli nelle altre regioni!

Potete trovare gli altri mini-itinerari qui:

 

E se pensate che qualcun altro possa trovarlo interessante, condividetelo utilizzando i pulsanti qui sotto per renderlo visibile ad altri viaggiatori!

8 pensieri su “LOMBARDIA: Mini itinerario regionale a KM (quasi) 0 per il dopo-quarantena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...