VENETO: Mini itinerario regionale a KM (quasi) 0 per il dopo-quarantena

In questo articolo vi ho spiegato il perché di questo nuovo progetto “a tutta Italia”.

Abbiamo messo a punto dei MINI-ITINERARI REGIONALI A KM (QUASI) 0 per tornare ad esplorare la nostra meravigliosa Italia nel dopo-quarantena.

Stiamo ormai per entrare nella tanto discussa “Fase 2”, che ci restituirà una seppur minima di movimento, almeno a livello regionale.

Sappiamo bene che l’Italia uscirà piegata da questa emergenza senza precedenti, e avrà bisogno di tutto il nostro sostegno affinché il turismo, uno dei settori chiave per la ripresa, possa rimettersi in piedi.

VENEZIA 6

Del resto il nostro Paese straripa di bellezza e di luoghi bellissimi da visitare, in ogni singola regione. Se da un lato il dover limitare gli spostamenti ai confini regionali può sembrarci limitante, proviamo a vederla sotto un’altra luce: sarà un’occasione unica per spingerci a scoprire quei luoghi sconosciuti che si nascondono a poca distanza dalle nostre case. Quelli che magari a volte snobbiamo “perché tanto sono qua vicino, ci possiamo sempre andare”…e poi non ci andiamo mai. O ancora, sarà l’occasione per riscoprire con occhi nuovi i luoghi che già conosciamo, ma che sicuramente riscopriremo con occhi nuovi una volta usciti da questo periodo.

COLLI PROSECCO 1

Quindi andiamo alla scoperta delle nostre regioni con dei mini itinerari in 5 tappe per scoprire e riscoprire la nostra bella Italia nel dopo-quarantena a bordo delle nostre case su ruote: siete pronti a partire?

Se volete recuperare le puntate precedenti:

  • Qui trovate l’articolo introduttivo a questo progetto;
  • Qui l’itinerario in Valle d’Aosta;
  • Qui l’itinerario in Piemonte;
  • Qui l’itinerario in Lombardia;
  • Qui l’itinerario in Liguria;
  • Qui l’itinerario in Emilia Romagna;
  • Qui l’tinerario nelle Marche

LAGO DI GARDA 1

E ora partiamo alla scoperta del…

Veneto: dai monti al mare, passando per colli e lago.

Sì perchè in Veneto potete trovare tutto questo, per cui se vivete in questa regione non avete proprio di che lamentarvi, anche se nella fase due non si potessero varcare i confini regionali!

Ecco le 5 tappe del nostro mini-itinerario regionale:

  • Venezia e la laguna: quando ogni commento è superfluo e ogni descrizione è inadeguata. Venezia è pura poesia: cosa c’è di più bello che perdersi tra le sue calli e campi, ammirando le imbarcazioni che navigano placide sui canali, magari mentre ci si gusta un bicchiere di vino con un buon cicchetto?

Ciò che amo di più di questa città unica, è che – nonostante sia presa d’assalto da masse di turisti che la affollano ogni giorno, rendendo addirittura difficile camminare in alcuni punti – è ancora possibile trovarsi un angolo di pace e (quasi) solitudine, allontanandosi dai luoghi più gettonati. E’ lì che la vera Venezia ti offre la sua anima e ti conquista per sempre.

Oltre alla città, consigliamo di andare anche alla scoperta delle isole della Laguna: come sorelle della stessa famiglia, hanno tutte un fascino speciale in comune, eppure ciascuna ha il proprio carattere e peculiarità. Le principali (ma non le uniche) sono Murano, Burano e Torcello.

Per fare base con il camper vi consigliamo il Camping Venezia Village, dotato anche di piscina indoor per rigenerarsi dopo una giornata trascorsa a camminare in città.

In questo articolo tutti i nostri consigli per visitare Venezia e le isole della Laguna in camper con i bimbi.

  • E siccome abbiamo menzionato il vino (per caso si capisce che ci piace?) vi consigliamo anche di perdervi lungo la strada del Prosecco, tra le colline di Valdobbiadene e Conegliano. Panorami bucolici di dolci pendii ricoperti di vigneti, e naturalmente tante cantine in cui fare degustazioni dell’eccellenza di questo territorio.

COLLI PROSECCO 3

Non solo cantine, però: in tutta la zona sono diverse le soste da poter fare per scoprire altri punti interessanti, come il Molinetto della Croda o le vie dell’acqua di Cison di Valmarino.

COLLI PROSECCO 2

Per i bambini troverete anche un parco avventura e le particolari giostre non elettrificate dell’Osteria Ai Pioppi.

Anche di questa zona vi parliamo meglio nell’articolo che trovate qui.

  • Abbiamo già menzionato il Lago di Garda nell’articolo sulla Lombardia. Anche la sponda veneta offre panorami super, paesini caratteristici e bellezze naturali – da Riva del Garda a Malcesine, passando per Lazise, dove si trova il Parco Termale del Garda. Perfetto sia in coppia che in famiglia, è costituito da un lago termale inserito in un grande parco con alberi secolari, davvero una meraviglia.

LAZISE 1

Se volete una vista impareggiabile, allora dovete prendere la funivia che da Malcesine sale al Monte Baldo.

LAGO DI GARDA 2

E poi non scordiamoci i parchi divertimento: Gardaland, Movieland, Caneva, Natura Viva…avete solo l’imbarazzo della scelta!

Per il camper abbondano i camping di ogni livello (da quelli enormi con ogni tipo di servizio, a quelli più piccoli e semplici) e non mancano anche le aree sosta. Tra tutti, segnaliamo il Camping Le Palme a Pacengo, e l’area camper di Peschiera del Garda.

  • Il Parco Giardino Sigurtà è una vera gioia per gli occhi con le sue fioriture coloratissime: la mia preferita, e anche la più famosa, è Tulipanomania, con la sua esplosione di colori nel pieno della stagione primaverile. Ma ogni stagione ha la sua fioritura, che cambia volto a questo parco davvero bellissimo. Dopo i tulipani, forse la più apprezzata è quella delle rose a partire da Maggio. Qualunque sia il periodo, si tratta di un parco da visitare assolutamente: non lo dico solo io, eh! È stato premiato “parco più bello d’Italia” e “secondo parco più bello d’Europa”.

60 ettari di gioia per gli occhi, dove oltre ai fiori potrete ammirare anche i giardini acquatici e il Castello Scaligero (situato appena fuori dal parco) mentre i daini, la fattoria didattica e  il labirinto faranno divertire i più piccoli.

SIGURTA 1

Da visitare anche, a due passi dal parco, il piccolissimo e pittoresco Borghetto sul Mincio.

Per la sosta camper troverete l’Agricampeggio Parco Borghetto oppure l’AS Parking Visconteo.

SIGURTA 2

  • Verona è una delle nostre città preferite con la sua atmosfera medievale, le vedute del lungofiume, i richiami alla romantica storia di Romeo e Giulietta, e ovviamente l’arena.

Basta una semplice passeggiata nel suo centro storico per essere trasportati indietro nel tempo tra palazzi medievali, mura merlate e i ponti sul fiume Adige.

Il mio panorama preferito sulla città è quello che si ammira dall’alto da Castel San Pietro, da raggiungere con la funicolare: merita da solo il viaggio.

VERONA 3

Se viaggiate in camper e volete stare vicini al centro, potete fare base all’area camper Porta Palio.

VERONA 1

Se vi è piaciuto il nostro mini-itinerario veneto, restate con noi e scoprite anche quelli nelle altre regioni!

Potete trovare gli altri mini-itinerari qui:

 

E se pensate che qualcun altro possa trovarlo interessante, condividetelo utilizzando i pulsanti qui sotto per renderlo visibile ad altri viaggiatori!

 

9 pensieri su “VENETO: Mini itinerario regionale a KM (quasi) 0 per il dopo-quarantena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...