VALLE D’AOSTA: Mini itinerario regionale a KM (quasi) 0 per il dopo-quarantena

In questo articolo vi ho spiegato il perché di questo nuovo progetto “a tutta Italia”.

Abbiamo messo a punto dei MINI-ITINERARI REGIONALI A KM (QUASI) 0 per tornare ad esplorare la nostra meravigliosa Italia nel dopo-quarantena.

L’Italia ha bisogno di rimettersi in sesto, e il turismo sarà fondamentale per questo scopo.

E, non c’è nemmeno bisogno di dirlo, nel nostro Paese dove la bellezza si trova ad ogni angolo.

Quindi andiamo alla scoperta delle nostre regioni con dei mini itinerari in 5 tappe per scoprire e riscoprire la nostra bella Italia nel dopo-quarantena a bordo delle nostre case su ruote!

Iniziamo dalla Valle d’Aosta: terra di montagne e castelli.

20190929_223257

La Valle d’Aosta è terra di bellissime montagne, punteggiate di castelli e fortezze. Si presta benissimo quindi a degli itinerari che uniscano natura e cultura. Potrete fare delle passeggiate di qualunque grado di difficoltà immersi nei bellissimi panorami alpini, e alternarle con la visita dei tanti borghi e castelli che caratterizzano la regione. E in inverno c’è solo l’imbarazzo della scelta per gli amanti della neve: un esempio tra tanti lo trovate qui: la nostra esperienza al Baby Snow Park di Gressoney.

 

Vediamo le 5 tappe del nostro mini-itinerario:

  • Il Forte di Bard è una imponente fortezza dalla storia antica, che oggi ospita mostre permanenti e temporanee di ottimo livello (ad esempio, la World Press Photo fa tappa qui ogni anno). Qui si trova anche il fantastico Museo delle Alpi – interessante per i grandi ma anche per i ragazzi – e il divertente percorso Le Alpi Dei Ragazzi, per avvicinare i più piccoli al mondo dell’alpinismo. Per tutte le informazioni sul Forte di Bard potete leggere il relativo post qui.

Per la sosta camper, a poca distanza dal Forte c’è l’AS Le Raffor a Hone.

VALLE AOSTA 2

  • Cogne è un delizioso borgo al cospetto del Gran Paradiso. Dispone di una comodissima area camper praticamente in paese, ed è piacevole visitarla in tutte le stagioni: in inverno per sciare o giocare sulla neve, in estate per fare passeggiate e per gli eventi legati alle tradizioni alpine. Prima fra tutti la deveteya, grande festa che si svolge a fine estate in occasione del ritorno delle mandrie dagli alpeggi a valle.

Cogne è l’ideale porta di accesso al Parco Nazionale Gran Paradiso, fiore all’occhiello della regione. Il più antico parco nazionale italiano offre un patrimonio naturalistico incredibile, che si può fruire in diversi modi. Passeggiando lungo i numerosi sentieri, pedalando lungo i percorsi per bici o partecipando alle tante iniziative organizzate dalle guide del parco.

20180909_213832

  • Il Parc Animalier d’Introd farà la gioia dei più piccoli, che potranno conoscere e ammirare da vicino gli animali della montagna: cervi, marmotte, volpi, rapaci e tanti altri. Gli animali vivono in un contesto naturale molto bello, e c’è anche la possibilità di fare un pic nic all’interno, godendosi il silenzio e il panorama.
  • Vale la pena fare una sosta alle Terme di Pré Saint Didier per un po’ di coccole e relax con vista sulle Alpi. Anche qui troverete una comoda AS molto comoda per raggiungere le terme.

20180909_140223

  • Aosta, l’affascinante capoluogo con le sue testimonianze romane e medievali. Da non perdere i mercatini di Natale e la famosa Fiera di Sant’Orso a fine gennaio, in cui gli artigiani di tutta la regione espongono le loro creazioni.

VALLE AOSTA 1

 

Se vi è piaciuto il nostro mini-itinerario valdostano, restate con noi e scoprite anche quelli nelle altre regioni!

QUI trovate l’itinerario in Piemonte

QUI l’itinerario in Lombardia

QUI l’itinerario in Veneto

QUI l’itinerario in Liguria

QUI l’itinerario in Emilia Romagna

QUI l’itinerario nelle Marche

QUI invece l’articolo introduttivo a questo progetto.

 

E se pensate che qualcun altro possa trovarlo interessante, condividetelo utilizzando i pulsanti qui sotto per renderlo visibile ad altri viaggiatori!

 

 

9 pensieri su “VALLE D’AOSTA: Mini itinerario regionale a KM (quasi) 0 per il dopo-quarantena

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...