Differenze tra tipologie di camper

Tipologie di camper: van, mansardato, motorhome, caravan. Quali differenze? Facciamo chiarezza

Si fa presto a dire “camper”, ma quando inizi ad informarti sul tema capisci ti si apre tutto un mondo. Facciamo chiarezza sulle diverse tipologie di camper, per capire quale fa più al caso vostro.

Un van per uno stile più wild? Un mansardato a misura di famiglia? O magari un lussuoso motorhome?

In genere li chiamiamo tutti camper, ma in realtà i VR (Veicoli Ricreazionali, come si chiamano in tecnichese) assumono diverse forme e denominazioni.

Diversi nomi per diverse tipologie di mezzi, ciascuno con le proprie peculiarità, e con (tutt’altro che trascurabili) differenze tra loro. In questo articolo cerchiamo di chiarirvi le idee sulle caratteristiche di ciascuna tipologia:

  • Camper mansardato
  • Camper semintegrale
  • Motorhome
  • Van
  • Caravan

Per ogni tipo di camper vi diciamo quali sono i pro e i contro, le caratteristiche fondamentali e a chi è più adatto. Leggete l’articolo fino in fondo e vedrete che, anche se siete dei neofiti nel mondo del camper, poi avrete le idee più chiare su quale modello può fare per voi!

Perchè scegliere il proprio camper è un po’ come scegliere la propria casa. Dopotutto, questo è: la nostra casa su ruote! Deve rispecchiarci, accordarsi alle nostre esigenze e caratteristiche: come siamo, cosa ci piace, le cose a cui non vogliamo rinunciare. Deve anche un po’ farci scattare la scintilla e farci dire “Eccolo, è lui”. Non è mica una scelta da poco…

Allora siete pronti? Andiamo a scoprire nel dettaglio i diversi modelli di camper!

Autocaravan o Mansardato

E’ il camper con la mansarda, con la cellula abitativa che si spinge fin sopra la cabina di guida con una parte “bombata” dove si trova il letto (o meglio, uno dei letti).

Generalmente è un modello molto gettonato fra le famiglie (anche la nostra Casa Viaggiante è così) perchè permette di avere un numero maggiore di posti letto. La mansarda ne fornisce due, e possono aumentare fino a sei con gli altri letti collocati nella cellula abitativa. La lunghezza può essere più contenuta o superare i 7 metri. Ovviamente, maggiore è la lunghezza, maggiore sarà lo spazio a disposizione all’interno. Si guida con patente B a meno che non si superi il peso di 3.5 tonnellate.

PRO: E’ il tipo di camper forse più diffuso, perché consente di avere una grande varietà di allestimenti interni, e un buon compromesso tra prezzo, numero di posti e dimensioni.

CONTRO: rispetto ad altre tipologie di camper, risulta meno aerodinamico proprio a causa della mansarda, che può renderlo meno agile alla guida.

A chi è adatto: date le sue caratteristiche, il mansardato è la tipologia più adatta alle famiglie, specie quelle con due o più figli. E a chi cerca un buon equilibrio tra comodità, spazio a disposizione e prezzo.

Camper semi-integrale o profilato

Questa tipologia di camper è priva di mansarda, e tutti i posti letto trovano collocazione all’interno della cellula abitativa. Anche per questa tipologia è sufficiente la patente B, a meno che non si superino le 3.5 tonnellate di peso. La lunghezza può essere più contenuta, o superare i 7 metri.

PRO: data la minore altezza rispetto al mansardato, è più maneggevole e veloce da guidare, ha un ingombro minore e consumi di carburante più ridotti.

CONTRO: il minor spazio a disposizione dovuto alla mancanza della mansarda. Negli ultimi modelli si riesce ad aumentare i posti letto attraverso il letto “basculante” (un letto matrimoniale che quando non serve rimane sospeso e aderente al soffitto), ma il momento della messa a letto diventa un po’ più laborioso.

A chi è adatto: per le sue caratteristiche è particolarmente adatto alle coppie, oppure alle famiglie che cercano una maggiore agilità alla guida.

Motorhome o integrale

Con il termine motorhome si indicano quei camper in cui la cellula abitativa e quella di guida sono un tutt’uno. Si viene così a creare un unico spazio abitativo, decisamente più ampio rispetto ad altre tipologie di camper.

In questi veicoli c’è una grande cura dei particolari e del comfort, diciamo che sono un po’ il top di gamma nel mondo dei camper. La lunghezza può superare gli 8 metri e quindi più facilmente si supera il peso di 3.5 tonnellate oltre il quale è necessaria la patente C.

PRO: grandi spazi a disposizione, comfort e finiture ricercate.

CONTRO: prezzo alto (sono i camper più costosi). Quelli di dimensioni più grandi potrebbero richiedere la patente C.

A chi è adatto: a chi non vuole rinunciare all’assoluta comodità e all’elegenza anche on the road. E ovviamente, a chi se li può permettere.

Furgonato o van

Sono anche chiamati camper puri, e sono forse il modello più pratico e maneggevole per i viaggi on the road. Pur avendo dimensioni contenute (la lunghezza si aggira intorno ai 6 metri), hanno comunque bagno e cucina a bordo e un numero di posti letto variabile da 2 a 4.

PRO: possono essere utilizzati anche come automobile, permettendo di ridurre le spese del bilancio familiare. Sono più performanti alla guida e agili grazie alle dimensioni contenute, e si parcheggiano più facilmente.

CONTRO: gli spazi interni sono un po’ più ridotti rispetto ad altri modelli. Ad esempio, il bagno ha generalmente la doccia integrata (cioè il box doccia non è separato dal resto del bagno, per ottimizzare lo spazio), e la dinette (cioè la zona giorno) è meno spaziosa.

A chi è adatto: alle coppie o alle famiglie non numerose che alla comodità preferiscono la praticità di parcheggio e manovra.

Caravan o roulotte

La caravan è forse un po’ un’imbucata in questo articolo, non essendo un camper. Ma ho pensato che avesse senso inserirla, specialmente se siete neofiti e state cercando di orientarvi sul tipo di VR più adatto alle vostre esigenze.

La caravan o roulotte consiste in una cellula abitativa, agganciata all’auto tramite un gancio traino. Nella maggior parte dei modelli più grandi e nuovi, è dotata anche di bagno, frigorifero e riscaldamento (mentre non era così nei modelli più old-school)

PRO: Una volta piazzata la caravan, avendo a disposizione l’auto si è più liberi negli spostamenti. I costi sono più contenuti rispetto ad un camper (sia per l’acquisto che per la manutenzione) non essendo la caravan un autoveicolo.

CONTRO: La roulotte è di fatto un rimorchio, per cui richiede un po’ di dimestichezza alla guida di questo tipo di veicolo. Inoltre, con la caravan ci sono più restrizioni sulla sosta rispetto al camper (per esempio, non è possibile pernottare nelle aree sosta camper).

A chi è adatto: a chi non vuole rinunciare alla comodità di spostarsi con la propria auto una volta raggiunta la propria destinazione.

Ed eccoci arrivati alla fine di questo articolo sulle differenze tra le diverse tipologie di camper: siamo riusciti a chiarire i vostri dubbi e interrogativi? Avete capito quale può essere la tipologia che fa per voi?

Adesso che avete le idee più chiare sui diversi modelli, potete leggere l’articolo con le 6 domande che avreste sempre voluto fare sui viaggi in camper.

E poi ricordatevi di seguirci sui nostri social: la nostra pagina Facebook e il nostro profilo Instagram vi permetteranno di restare sempre in contatto con noi, e di trovare tante ispirazioni per i vostri viaggi e le vostre gite in famiglia. Vi aspettiamo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...