Musei per bambini in Italia: ecco i più belli

20 musei da visitare con i bambini, per imparare divertendosi

“Io penso che, se alla nascita di un bambino una madre potesse chiedere ad una fata di dotarlo del dono più utile, quel dono sarebbe la curiosità.”

Mi è sempre piaciuta questa citazione di Eleanor Roosevelt – grande donna che di curiosità se ne intendeva, tanto che scrisse addirittura un libro dal titolo “Elogio della Curiosità”.

E quale luogo è meglio di un museo, per accendere e ravvivare la curiosità dei bambini? A noi piace andarci con i bambini, anche perché diciamolo: sono finiti i tempi in cui museo era sinonimo di noia. Oggi ci sono tantissimi musei capaci di divertire, coinvolgere e stimolare i sensi e le menti dei bambini – e si sa, divertirsi è il modo migliore per imparare.

Inoltre, i musei sono sempre un’ottima carta da giocare in viaggio quando piove o fa freddo.

Ecco allora una raccolta di 20 musei per bambini da non perdere in tutta Italia: musei interattivi, divertenti, a volte insoliti, istruttivi ma mai noiosi. Andiamo a scoprirli insieme!

I migliori musei per bambini in Italia, secondo noi

MUSE – Museo delle Scienze di Trento

Un museo asssolutamente da non perdere se passate dal Trentino: qui si impara tantissimo sulla natura, l’ambiente (in particolare quello delle Dolomiti), la geologia e la tecnologia. Tanta interattività e guide super che sanno coinvolgere i bambini e insegnare facendoli divertire. Diverse le inizitive anche per i piccolissimi. Insomma, uno di quei musei da visitare almeno una volta nella vita! Ne ho parlato in questo articolo.

Il Museo delle Palafitte del Lago di Ledro

Il museo accompagna i bambini e le famiglie in un viaggio indietro nel tempo fino alla preistoria, nella vita quotidiana dell’età del Bronzo, tra ricostruzioni e resti originali di un villaggio di palafitte scoperto sulle sponde del Lago di Ledro e dichiarato Patrimonio Unesco. La ricostruzione di quattro capanne, con tanto di arredi e suppellettili, riproduce uno spaccato della vita quotidiana preistorica in cui i bambini possono immergersi scoprendo come vivevano i nostri antenati. Informazioni sul sito del museo.

Children’s Museum di Verona

Un museo esperienziale dedicato ai bambini da 0 a 12 anni, che al suo interno ospita diverse aree per ogni fascia d’età. Le attività sono pensate con grande attenzione per l’esperienzialità e per le discipline STEAM (Science, Technology, Engineering, Art, Mathematics), e le famiglie sono chiamate a scoprire insieme tutti i contenuti e gli exhibit interattivi del museo. Informazioni e prenotazioni QUI.

I Musei del Cibo di Parma

Non un singolo museo, ma un circuito di 8 diversi musei sparsi sul territorio parmense, ciascuno dedicato ad una delle eccellenze enogastronomiche della food valley italiana. Pasta, Pomodoro, Prosciutto di Parma, Parmigiano Reggiano, Salame di Felino, Vino, Culatello di Zibello e Fungo di Borgotaro. Per i bambini ci sono libretti di attività che li accompagnano durante la visita, eventi e laboratori pensati appositamente per loro…e non manca la possibilità di assaggiare tutte queste bontà. Musei non solo belli e interessanti, ma anche buoni! Ve ne parlo meglio in questo articolo.

MUBA, il Museo dei Bambini di Milano

Se visitate Milano con i bambini, non perdetevi una tappa in questo museo pensato appositamente per i piccoli. Qui troverete mostre-gioco interattive, dove la parola d’ordine è vietato non toccare! E poi eventi e laboratori per imparare giocando e stimolare il pensiero creativo dei bambini. MUBA è aperto alle famiglie con visite organizzate a orari fissi di ingresso e a numero chiuso della durata di 75 minuti: potete prenotarvi sul sito del museo.

Museo della Scienza di Milano

Il suo nome completo è Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, ed è un altro museo imperdibile se visitate Milano con i bambini. Un vero tempio della scienza e della tecnologia, dove imparare osservando e toccando con mano tantissime cose sugli argomenti più svariati, dallo spazio all’energia elettrica alle opere di Leonardo da Vinci. I più piccoli adoreranno i padiglioni con locomotive, aerei e altri mezzi di trasporto. Un altro must è la visita a bordo del Sottomarino Toti, un’esperienza davvero unica! Informazioni e prenotazioni sul sito del museo.

Volandia, il Museo del Volo a Somma Lombardo

In provincia di Varese sorge questo museo insolito che non potrà non catturare l’attenzione dei bambini: Volandia è il più grande museo aeronautico italiano, e uno dei maggiori a livello europeo. Qui viene raccontata la storia dell’aeronautica, dai voli pionieristici dei primi del ‘900 all’avvenieristico convertiplano, dalle mongolfiere alla conquista dello spazio. Grandi e piccoli impazziranno per il simulatore di volo! Maggiori informazioni sul sito di Volandia.

Il Museo Rodari di Omegna

Lago d’Orta,Omegna,Museo Rodari

Omegna, sul Lago d’Orta, in Piemonte, non è solo un luogo splendido e rilassante. Ma è anche il paese natale dello scrittore per l’infanzia più amato d’Italia, Gianni Rodari. Non stupisce che la cittadina abbia voluto rendergli omaggio con la creazione del Parco della Fantasia Gianni Rodari, uno spazio in cui i bambini sono protagonisti. E da poco ha aperto anche il Museo Rodari, uno spazio dove l’opera di Rodari prende vita attraverso installazioni interattive e ambientazioni coinvolgenti. Vogliamo parlare del telefono per ascoltare le “Favole al telefono” che tutti abbiamo letto almeno una volta?

Se volete organizzare un bel weekend sul Lago d’Orta, tra panorami incantevoli e attività a misura di famiglia per immergersi nelle opere di Rodari, potete dare un’occhiata a questo articolo.

Il Museo del Cinema di Torino

Italy Piedmont Turin Mole Antonelliana Cinema museum

Questo museo merita una visita già solo per la sua location spettacolare, all’interno della Mole Antonelliana. Ma visitandolo scoprirete che è davvero un museo fantastico da visitare con i bambini: qui potranno scoprire il cinema, la sua storia e i suoi segreti attraverso percorsi a tema, visite animate, laboratori sul set, cacce al tesoro e proiezioni per le famiglie. Non mancano le iniziative anche per i piccolissimi, come ad esempio “Bebè al museo” per genitori e bimbi dai 18 mesi ai 3 anni. Tenete d’occhio il sito del museo per restare sempre aggiornati sulle inziative in calendario.

Il Museo dell’Automobile di Torino

Non poteva mancare, nella città italiana simbolo dell’automobile, un museo che la celebrasse! La collezione permanente illustra l’evoluzione dell’automobile attraverso la bellezza di 200 vetture, a partire dal carro a molla di Leonardo, passando attraverso le carrozze per arrivare alle automobili di ogni epoca, fino ai giorni nostri. Questo museo non potrà non fare la gioia di tutti i piccoli appassionati di motori (ma anche dei grandi!). Maggiori informazioni sul sito del museo.

WiMu, il Wine Museum a Barolo

Se dici Langhe dici vino…e questo museo riesce a rendere il vino, questo elemento così fondamentale della cultura di questa zona, interessante e divertente anche per i bambini. Grazie agli allestimenti ben fatti, alle postazioni interattive (quanti giri avremo fatto sulla giostra delle stagioni?) e al diario di viaggio, il museo sa coinvolgere anche bambini e famiglie in questo viaggio alla scoperta della storia e della cultura del vino.

In questo articolo vi racconto questa e tante altre attività a misura di famiglia da fare nelle Langhe.

La Casa Museo Walser di Alagna (VC)

Un museo poco conosciuto questo, ma è una vera chicca che permette di fare un salto indietro nel tempo, entrando in una baita walser perfettamente conservata. Qui i bambini potranno toccare con mano com’era la vita di questa popolazione montana che abitava in quesa zona delle Alpi: le case walser erano sistemi efficienti dove, sotto lo stesso tetto, si trovavano stalla, spazi destinati al riposo, alla vita sociale e alla conservazione dei cibi. E poi la Valsesia offre molte attività adatte alle famiglie: ve ne parlo in questo articolo.

Il Museo delle Alpi al Forte di Bard

All’interno del possente Forte di Bard, in Valle d’Aosta, sorge questo interessantissimo museo dedicato alle Alpi: non solo la loro origine e la geologia, ma anche gli animali che le abitano e come l’uomo le ha trasformate nel corso del tempo. Ci sono ricostruzioni e stazioni multimediali per conoscere da vicino e in modo interattivo la cultura alpina e capire l’importanza delle salvaguardia dell’ecosistema alpino.

Da non perdere poi il percorso Le Alpi Dei Ragazzi, un percorso interattivo per avvicinare i più piccoli al mondo dell’alpinismo: i bambini diventeranno dei veri scalatori che proveranno a raggiungere in cordata la vetta del Monte Bianco! Vi rimando a questo articolo per sapere di più su questo museo e sul Forte di Bard.

La Città dei Bambini e dei Ragazzi di Genova

Uno spazio dove il gioco diventa educativo, attraverso exhibit multimediali e interattivi, dove i bambini e i ragazzi dai 2 ai 13 anni possono scoprire la scienza e la tecnologia giocando e divertendosi. Ci sono 3 diversi spazi per diverse fasce di età: nell’area per i bimbi di 2-3 anni il piccolo bosco guida i bambini attraverso esperienze sensoriali. In quella per i bambini dai 3 ai 5 anni, le attività offrono diversi stimoli nell’approccio dei bambini con se stessi e la realtà che li circonda, mentre i più grandicelli dai 6 ai 13 anni possono mettersi alla prova con la tecnologia e la fisica. Maggiori informazioni sul sito della Città dei Bambini e dei Ragazzi.

Il Museo Leonardiano di Vinci

Nella città natale del genio del Rinascimento sorge un museo interamente dedicato a lui, dove i bambini possono scoprire i suoi mille interessi e le sue infinite invenzioni nel campo della tecnologia, della scienza, dell’architettura e della pittura, ammirando tante riproduzioni di macchine e modelli. Da non perdere le domeniche leonardiane, con laboratori dedicati alle famiglie, e il libretto interattivo GiocaMuseo, che accompagna le famiglie durante la visita. Tutte le informazioni sul sito del museo.

Il Museo del Balì (PU)

Sorge nella Villa del Balì, a Colli al Metauro questo museo scientifico il cui motto è “vietato non toccare” e che per questo non potrà non appassionare i bambini. Le postazioni interattive mostrano in moto divertente i principi scientifici, mentre al planetario gli animatori conducono il pubblico alla scoperta della volta celeste, illustrando i principi per orientarsi nel cielo, i moti dei pianeti, le stelle e le costellazioni. Tutte le informazioni sul sito del museo.

Explora, il Museo dei Bambini di Roma

Al Museo dei Bambini di Roma si impara divertendosi: è questa la mission del museo, che si propone di coinvolgere i bambini e avvicinarli ai temi della scienza, tecnologia, cultura e rispetto per l’ambiente. Dalla stazione radio dove i bambini diventano deejay, alle installazioni interattive su forme e colori, al precorso sulla pesca sostenibile o quello sull’economia…i bambini si divertiranno un sacco e usciranno da questo museo sicuramente arricchiti. Accesso a turni e su prenotazione, sul sito di Explora trovate tutte le informazioni.

Vigamus, il Museo del Videogioco di Roma

Scommetto che da qui i bambini non vorranno più venire via! Al Museo del Videogioco di Roma si può ripercorrere la storia del videogioco, scoprendone i miti e le storie dei creatori, attraverso percorsi tematici e interattivi. Dai classici del passato a quelli più moderni, un viaggio attraverso quella che è ormai considerata una forma d’arte, giovane e in continua evoluzione. Tutte le info sul sito di Vigamus.

La Città della Scienza di Napoli

Il Science Centre della Città della Scienza è un museo scientifico interattivo, dove si impara la scienza sperimentando e divertendosi. Si può andare alla scoperta del corpo umano con Corporea, il percorso interattivo per conoscere il corpo umano tra video immersivi, realtà virtuale, games, multimedia, laboratori e sperimentazioni. Oppure conoscere le stelle e indagare i misteri dell’universo al Planetario 3D. Inoltre, nei weekend la Città della Scienza propone animazioni e laboratori per bambini e famiglie. Tutte le informazioni sul loro sito.

Il Museo della Liquirizia a Rossano (CS)

La Calabria è la patria della liquirizia, e qui è stata fondata l’azienda simbolo di questo prodotto, la Amarelli. Ancora oggi l’azienda produce liquirizie e da qualche anno ha deciso di raccontare la storia della famiglia e di questo prodotto aprendo un museo, il Museo della Liquirizia Giorgio Amarelli. Qui si possono scoprire i segreti della lavorazione della liquirizia, grazie alle visite guidate, e naturalmente a fine visita non può mancare un assaggio. Prenotazioni sul sito del museo.

Ed eccoci alla fine di questa raccolta di musei da visitare con i bambini: scommetto che qui nessuno si annoierà e che passerete del tempo di qualità in famiglia, imparando qualcosa di nuovo e divertendovi insieme!

Tenete presente che diversi dei musei di questo articolo sono convenzionati con Viviparchi, la card che permette di risparmiare nel vostro tempo libero in famiglia. Se volete sapere di che si tratta e come averla a prezzo scontato, date un’occhiata a questo articolo.

Se conoscete altri musei da non perdere con i bambini, scriveteci una mail o ditecelo nei commenti, così potremo allungare la lista!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...